Montagne innevate con il logo degli enti che collaborano al Servizio Meteomont
SERVICE NATIONAL DE PRÉVISION DE LA NEIGE ET DES AVALANCHES
italien français allemand anglais spagnolo russe
   
Qui sommes-nous
   Carabinieri
Partners
   Service Météo de l'Aviation Militaire
   Centro Valanghe di Arabba - Arpa Veneto
   Troupes alpines
   Arpa Emilia Romagna
   Regione Marche
   Regione Lazio
   Regione Abruzzo
Organization
   Service Météomont Carabinieri
Produits
   Prévision du risque d'avalanches
   Bulletin Mètèonivologique
   Les données des stations mauelles
   Les données des stations automatique
   Prévisions météorologiques
   La cartographie des avalanches
   La neige en place
   Observations d'altitude
   Archives Historicques
   Profil de neige
   Relevé nivo-météorologiques
   Cartes de neige
Les activitè
   La formation du personnel Météomont
Meteomont Informe
   Guide au nouveau Bulletin Meteomont
   L’ échelle européenne du risque
   Des conseils utiles pour le ski hors piste
   Douze règles de conduite pour les skieurs sur les pistes
La montagna in sicurezza
  sei in Home >> Archivio News>> Meteomont Informa

Il Servizio Meteomont Informa

 

Marzo - 2011


04/03/2011


Attività valanghiva spontanea in numerose località dell'appennino calabro-lucano

Il giorno 1 marzo u.s. si è registrata attività valanghiva spontanea in numerose località dell'appennino calabro-lucano. Tra queste degne di nota il M.te Sirino a Lagonegro (PZ) , località Spalla Imperatrice, per una valanga di medie dimensioni che si è distaccata a quota 1800 mslm da un pendio ripido esposto a nord. La zona di scorrimento della valanga ha interessato il comprensorio sciistico del "Sirino" interessando le piste e le zone pertinenti agli impianti di risalita, formando un accumulo di neve, nell'area di arresto, alto più di 3 metri. Tale attività valanghiva è il risultato delle nevicate che hanno interessato l'appennino meridionale i primo giorni del mese di marzo, a seguito del passaggio di una perturbazione sull'Italia che ha coinvolto gran parte delle regioni, determinando condizioni di tempo perturbato, specialmente sul versante jonico e su quello adriatico dell'appennino, con nevicate diffuse, non particolarmente forti, ma associate ad una diminuzione delle temperature minime (minime a -/°C) ed a venti localmenti anche molto forti (sopra i 24 nodi) provenienti da sud. Le foto mostrano tale attività valanghiva rilevata a seguito dei sopralluoghi del Comando Stazione Meteomont del CFS territorialemnte competente insieme ai tecnici esperti del centro settore meteomont di Napoli.
Immagine  news
Immagine  news