Montagne innevate con il logo degli enti che collaborano al Servizio Meteomont
SERVIZIO NAZIONALE DI PREVISIONE NEVE E VALANGHE italiano francese tedesco inglese spagnolo russo


Chi siamo
   Carabinieri
Partners
   Servizio Meteorologico AM
   Centro Valanghe di Arabba - Arpa Veneto
   Comando Truppe Alpine
   Arpa Emilia Romagna
   Regione Marche
   Regione Lazio
   Regione Abruzzo
Organizzazione
   Servizio Meteomont Carabinieri
Prodotti
   Sintesi pericolo valanghe
   Sintesi previsioni montane
   Dati stazioni manuali
   Dati stazioni automatiche
   Previsione meteo
   Cartografia valanghe
   Nevicate in atto
   Osservazioni di alta quota
   Archivio Storico
   Profili penetrometrici
   Rendiconti Meteonivologici
Le attività
   La formazione del personale
Meteomont Informa
   Guida bollettino Meteomont
   Problemi tipici valanghivi
   Incidenti Valanghe
   Documentazione EAWS
   Documentazione ISSW
   Scala pericolo valanghe
   Consigli utili per il fuori pista
   Il dodecalogo per lo sciatore in pista
   Archivio News
   Visualizza foto del cittadino
La montagna in sicurezza
  sei in Home >> Archivio News>> Meteomont Informa

Il Servizio Meteomont Informa

 

Gennaio - 2014


16/01/2014


CAMPO PERICOLI (AQ) - MONITORAGGIO AEREO E TEST SPEDITIVI.

Il personale Esperto Neve e Valanghe del Servizio Meteomont con il supporto del Centro Operativo Aereo di Pescara e del S.A.F. (Soccorso Alpino Forestale), ha effettuato un monitoraggio con l'elicottero nel comprensorio montano del Gran Sasso. Dai test sulla stabilità del manto nevoso (Rutschblock ed ECT) fatti in località Campo Pericoli (AQ) a quota 2.200 m, si è riscontrato un moderato consolidamento del manto nevoso ma con alcune criticità nelle zone di maggior accumulo (fino a 2 m di altezza) dove gli strati interni della coltre nevosa presentavano un'alternanza di strati compatti e croste ghiacciate; esercitando un forte sovraccarico in entrambi i test si è staccata una porzione del manto preso in esame, evidenziando lo strato debole all'interno dello stesso. Il servizio Meteomont consiglia di consultare sempre il bollettino su www.meteomont.org ed effettuare durante l'escursione dei test speditivi per valutare l'attraversamento dei singoli pendii. Meteomont consiglia ARTVA pala e sonda sempre al seguito, esercitandosi regolarmente nell'uso degli strumenti e delle tecniche di autosoccorso.
Immagine  news
Immagine  news