Montagne innevate con il logo degli enti che collaborano al Servizio Meteomont
SNOW AND AVALANCHE FORECAST NATIONAL SERVICE italian french german english spagnolo russian
   
About us
   Carabinieri
Partners
   Meteo service AM (AM)
   Centro Valanghe di Arabba - Arpa Veneto
   Alpine Command Troops (CTA)
   Arpa Emilia Romagna
   Regione Marche
   Regione Lazio
   Regione Abruzzo
Organization
   Meteomont Service Carabinieri
Products
   Avalanche danger Synthesis
   Weather and Snow bulletin
   Manual weather stations data
   Automatic weather stations data
   Weather forecast
   Avalanche Cartography
   Current snowfall
   High altitude observations
   Historical Archive
   Snow profile
   Snow and weather Reports
Activities
   Personnel Training
Meteomont Informs
   Meteomont Bulletin Guide
   Typical avalanche problems
   European Avalanche DangerScale
   Avalanche Accidents
   EAWS documentation
   ISSW documentation
   Useful Information for off-piste activities
   News Archive
   Videogallery
   Dodecalogue rules for skier
La montagna in sicurezza
  sei in Home >> Meteomont Informa >> Archivio News

Il Servizio Meteomont Informa

 

Gennaio - 2014


16/01/2014


CAMPO PERICOLI (AQ) - MONITORAGGIO AEREO E TEST SPEDITIVI.

Il personale Esperto Neve e Valanghe del Servizio Meteomont con il supporto del Centro Operativo Aereo di Pescara e del S.A.F. (Soccorso Alpino Forestale), ha effettuato un monitoraggio con l'elicottero nel comprensorio montano del Gran Sasso. Dai test sulla stabilità del manto nevoso (Rutschblock ed ECT) fatti in località Campo Pericoli (AQ) a quota 2.200 m, si è riscontrato un moderato consolidamento del manto nevoso ma con alcune criticità nelle zone di maggior accumulo (fino a 2 m di altezza) dove gli strati interni della coltre nevosa presentavano un'alternanza di strati compatti e croste ghiacciate; esercitando un forte sovraccarico in entrambi i test si è staccata una porzione del manto preso in esame, evidenziando lo strato debole all'interno dello stesso. Il servizio Meteomont consiglia di consultare sempre il bollettino su www.meteomont.org ed effettuare durante l'escursione dei test speditivi per valutare l'attraversamento dei singoli pendii. Meteomont consiglia ARTVA pala e sonda sempre al seguito, esercitandosi regolarmente nell'uso degli strumenti e delle tecniche di autosoccorso.
Immagine  news
Immagine  news