Montagne innevate con il logo degli enti che collaborano al Servizio Meteomont
SNOW AND AVALANCHE FORECAST NATIONAL SERVICE italian french german english spagnolo russian
   
About us
   Carabinieri
Partners
   Meteo service AM (AM)
   Centro Valanghe di Arabba - Arpa Veneto
   Alpine Command Troops (CTA)
   Arpa Emilia Romagna
   Regione Marche
   Regione Lazio
   Regione Abruzzo
Organization
   Meteomont Service Carabinieri
Products
   Avalanche danger Synthesis
   Weather and Snow bulletin
   Manual weather stations data
   Automatic weather stations data
   Weather forecast
   Avalanche Cartography
   Current snowfall
   High altitude observations
   Historical Archive
   Snow profile
   Snow and weather Reports
Activities
   Personnel Training
Meteomont Informs
   Meteomont Bulletin Guide
   Typical avalanche problems
   European Avalanche DangerScale
   Avalanche Accidents
   EAWS documentation
   ISSW documentation
   Useful Information for off-piste activities
   News Archive
   Videogallery
   Dodecalogue rules for skier
La montagna in sicurezza
  sei in Home >> Meteomont Informa >> Archivio News

Il Servizio Meteomont Informa

 

Aprile - 2014


05/04/2014


Appennino Umbro/Marchigiano - Valanga sul Monte Vettore.

Una spettacolare valanga, si staccata sul versante umbro del Monte Vettore nel suggestivo scenario dei Monti Sibillini. Il distacco si verificato a ridosso della Cima del Redentore a quota 2300 mt. circa. La massa di neve in movimento ha raggiunto poi il sottostante Pian Grande di Castelluccio di Norcia arrestandosi a quota 1400 mt. dopo uno scorrimento di circa 800-900-metri. Un video dell'evento, ripreso in tempo reale, disponibile sul sito www.meteoweb.eu
Immagine  news
Immagine  news


 

02/04/2014


RIAFFIORA LA SABBIA TRA LA NEVE.

La consunzione del manto nevoso sta facendo riaffiorare in superficie la neve mista a sabbia che era stata portata da una perturbazione proveniente da sud nei giorni 18-19 febbraio 2014 e che aveva interessato buona parte dell'arco alpino. Per effetto dei cicli di fusione/rigelo e del forte irraggiamento solare, gli strati superficiali di neve e sabbia vengono ricoperti da sottili croste trasparenti molto fragili. In caso di nuove precipitazioni a carattere nevoso tali situazioni rappresenterebbero un potenziale e pericoloso piano di scivolamento della neve fresca. Foto del 30 marzo 2014 - Comune di Briga Alta (CN) - quota 2200 m nei pressi della Cima Missun.
Immagine  news
Immagine  news