Montagne innevate con il logo degli enti che collaborano al Servizio Meteomont
SERVICIO NACIONAL DE PREDICCIÒN NIEVE Y ALUDES italian french german english spagnolo russian
   
Quiénes somos
   Carabinieri
Partners
   Servicio de Meteorología de la Aeronáutica Militar (AM)
   Centro Valanghe di Arabba - Arpa Veneto
   Comando Tropas Alpinas (CTA)
   Arpa Emilia Romagna
   Regione Marche
   Regione Lazio
   Regione Abruzzo
Organización
   Meteomont – Servicio de Carabinieri
Productos
   Síntesis del peligro de aludes
   Boletín meteonivológico
   Datos estaciones manuales
   Datos estaciones automáticas
   Predicciones meteo
   Cartografía de aludes
   Nevadas presentes
   Observaciones de gran altura
   Archivo Histórico
   Perfil de nieve
   Balances meteonivológicos
Las actividades
   La formación del personal
Meteomont Informa
   Guía Boletín Meteomont
   Problemas típicos de aludes
   La Escala del Peligro
   Accidentes en aludes
   Documentación EAWS
   Documentación ISSW
   Consejos útiles
   Archivo de noticias
   Videogallery
   El dodecálogo del esquiador
La montagna in sicurezza
  Estás en Home >> Meteomont Informa >> Archivio News

Il Servizio Meteomont Informa

 

Agosto - 2015


08/08/2015


ANCORA FRANE SULLE ALPI. DOPO IL VENETO SULLE DOLOMITI ANCHE IN LOMBARDIA ALLO STELVIO

Durante la sera/notte tra il 7 e l'8 agosto, tre eventi franosi hanno interessato in alta Valtellina la S.S. 38 nel tratto di strada che sale da Bormio (SO) in direzione del passo dello Stelvio. Anche stavolta, come nel Cadore, a provocare le frane è stato un temporale molto intenso di breve durata ed estremamente localizzato. Nei giorni precedenti il tempo era stato soleggiato con temperature piuttosto alte. Il personale del Corpo Forestale dello Stato è intervenuto sul posto per gestire l'emergenza insieme agli organi ed alle autorità competenti. Il Servizio Meteomont raccomanda di consultare quotidianamente il bollettino con le previsioni meteorologiche e controllare gli avvisi per fenomeni intensi che vengono emessi dal Servizio Meteorologico dell'Aeronautica Militare sul sito www.meteoam.it; in caso di escursioni fare attenzione alle evoluzioni delle condizioni del tempo che in montagna possono mutare repentinamente e peggiorare soprattutto durante le ore più calde della giornata.
Immagine  news
Immagine  news