Montagne innevate con il logo degli enti che collaborano al Servizio Meteomont
SERVICIO NACIONAL DE PREDICCIÒN NIEVE Y ALUDES italian french german english spagnolo russian
   
Quiénes somos
   Carabinieri
Partners
   Servicio de Meteorología de la Aeronáutica Militar (AM)
   Centro Valanghe di Arabba - Arpa Veneto
   Comando Tropas Alpinas (CTA)
   Arpa Emilia Romagna
   Regione Marche
   Regione Lazio
   Regione Abruzzo
Organización
   Meteomont – Servicio de Carabinieri
Productos
   Síntesis del peligro de aludes
   Boletín meteonivológico
   Datos estaciones manuales
   Datos estaciones automáticas
   Predicciones meteo
   Cartografía de aludes
   Nevadas presentes
   Observaciones de gran altura
   Archivo Histórico
   Perfil de nieve
   Balances meteonivológicos
Las actividades
   La formación del personal
Meteomont Informa
   Guía Boletín Meteomont
   Problemas típicos de aludes
   La Escala del Peligro
   Accidentes en aludes
   Documentación EAWS
   Documentación ISSW
   Consejos útiles
   Archivo de noticias
   Videogallery
   El dodecálogo del esquiador
La montagna in sicurezza
  Estás en Home >> Meteomont Informa >> Archivio News

Il Servizio Meteomont Informa

 

Febbraio - 2016


07/02/2016


DIFFUSE MODERATE NEVICATE SULLE ALPI PRECEDUTE DA VENTI MOLTO FORTI. AUMENTO SIGNIFICATIVO DEL PERICOLO VALANGHE.

Registrate sulle Alpi diffuse moderate nevicate nelle ultime 24 ore che, associate a vento molto forte dei giorni precedenti, dove presenti strati preesistenti di neve vecchia e ventata determinano un aumento diffuso e significativo del pericolo valanghe a MARCATO 3, localmente anche PERICOLO FORTE 4, per probabili valanghe spontanee anche di medie e grandi dimensioni. Le condizioni meteorologiche di questo primo periodo dell'anno nuovo, che vede solo ora registrare le prime importanti nevicate della stagione invernale in corso, associate ad un vento forte dei giorni precedenti e ad un regime termico altalenante, che ha visto anche un aumento delle temperature con pioggia in quota, con le nevicate delle ultime ore, favoriscono l'attuale instabilità del manto nevoso e contribuiscono ad aumentare il pericolo valanghe su tutto l'arco alpino a MARCATO 3, localmente anche FORTE 4, con pericolo di distacchi anche spontanei e di grandi dimensioni, dovuto alla presenza di importanti accumuli di neve fresca che sovraccarica strati di neve ventata sopra strati di neve vecchia preesistente e croste da fusione e rigelo inglobate.
Immagine  news
Immagine  news