Montagne innevate con il logo degli enti che collaborano al Servizio Meteomont
SERVICIO NACIONAL DE PREDICCIÒN NIEVE Y ALUDES italian french german english spagnolo russian
   
Quiénes somos
   Carabinieri
Partners
   Servicio de Meteorología de la Aeronáutica Militar (AM)
   Centro Valanghe di Arabba - Arpa Veneto
   Comando Tropas Alpinas (CTA)
   Arpa Emilia Romagna
   Regione Marche
   Regione Lazio
   Regione Abruzzo
Organización
   Meteomont – Servicio de Carabinieri
Productos
   Síntesis del peligro de aludes
   Boletín meteonivológico
   Datos estaciones manuales
   Datos estaciones automáticas
   Predicciones meteo
   Cartografía de aludes
   Nevadas presentes
   Observaciones de gran altura
   Archivo Histórico
   Perfil de nieve
   Balances meteonivológicos
Las actividades
   La formación del personal
Meteomont Informa
   Guía Boletín Meteomont
   Problemas típicos de aludes
   La Escala del Peligro
   Accidentes en aludes
   Documentación EAWS
   Documentación ISSW
   Consejos útiles
   Archivo de noticias
   Videogallery
   El dodecálogo del esquiador
La montagna in sicurezza
  Estás en Home >> Meteomont Informa >> Archivio News

Il Servizio Meteomont Informa

 

Dicembre - 2017


30/12/2017


MONTI SIBILLINI - INCIDENTE IN VALANGA - PIZZO TRE VESCOVI - SABATO 30 DICEMBRE 2017

Nella giornata odierna, poco prima delle ore 11:00, si è verificato un incidente in valanga nel versante orientale dei Monti Sibillini che ha coinvolto un gruppo di scialpinisti di nazionalità belga. Il gruppo di sei persone, equipaggiate con attrezzatura idonea ( zaino con airbag, artva, pala e sonda), durante il percorso di rientro è stato travolto da una valanga di fondo causando il seppelimento parziale di un componente e totale di una seconda persona; dopo aver allertato il 112 gli stessi scialpinisti hanno proceduto in autosoccorso individuando e disseppelendo i coinvolti. Le squadre del CNSAS intervenute hanno ricondotto il gruppo presso gli impianti da sci di Pintura di Bolognola dove l'eliambulanza del 118 ha trasportato per i controlli di rito presso l'ospedale di Torrette (AN) l'unica escursionista che presentava sintomi di ipotermia e sospetti trauma alla colonna vertebrale. Tutto il sottosettore è stato interessato nelle ultime 48 ore da nevicate con cumulate moderate associate ad attività eolica. Il bollettino di pericolo valanghe emesso per la data odierna riporta un pericolo di grado 3 marcato indicando la possibilità di distacchi spontanei di medie dimensioni nei versanti da ripidi ad estremamente ripidi e nel debole sovraccarico la possibilità di distacco provocato. Nei prossimi giorni, il previsto rinforzo dell'alta pressione e il repentino innalzamento della quota dello zero termico, pur garantendo un progressivo assestamento del manto nevoso, manterrà il grado di pericolo a marcato 3 limitando la possibilità per le gite scialpinistiche per le quali è richiesta una buona capacità di valutazione locale del pericolo.
Immagine  news