Montagne innevate con il logo degli enti che collaborano al Servizio Meteomont
SERVICIO NACIONAL DE PREDICCIÒN NIEVE Y ALUDES italian french german english spagnolo russian
   
Quiénes somos
   Carabinieri
Partners
   Servicio de Meteorología de la Aeronáutica Militar (AM)
   Centro Valanghe di Arabba - Arpa Veneto
   Comando Tropas Alpinas (CTA)
   Arpa Emilia Romagna
   Regione Marche
   Regione Lazio
   Regione Abruzzo
Organización
   Meteomont – Servicio de Carabinieri
Productos
   Síntesis del peligro de aludes
   Boletín meteonivológico
   Datos estaciones manuales
   Datos estaciones automáticas
   Predicciones meteo
   Cartografía de aludes
   Nevadas presentes
   Observaciones de gran altura
   Archivo Histórico
   Perfil de nieve
   Balances meteonivológicos
Las actividades
   La formación del personal
Meteomont Informa
   Guía Boletín Meteomont
   Problemas típicos de aludes
   La Escala del Peligro
   Accidentes en aludes
   Documentación EAWS
   Documentación ISSW
   Consejos útiles
   Archivo de noticias
   Videogallery
   El dodecálogo del esquiador
La montagna in sicurezza
  Estás en Home >> Meteomont Informa >> Archivio News

Il Servizio Meteomont Informa

 

Aprile - 2019


04/04/2019


PERICOLO MARCATO 3 - FORTE 4 SU ARCO ALPINO - SCONSIGLIATE LE USCITE AL DI FUORI DELLE PISTE BATTUTE E SEGNALATE PER LE PROSSIME 72 ORE

Registrate da moderate a localmente forti nevicate su tutto l'arco alpino centro-orientale, specie nelle aree montane del paese a ridosso dei confini con la Svizzera e l'Austria, associate a vento molto forte e di burrasca da sud-est, ancora attualmente in atto. Tale situazione associata a quella prevista (nuove nevicate e vento forte per le prossime ore), determinano una significativa instabilità del manto nevoso specie sui pendii sottovento (VALANGHE PROVOCATE A LASTRONI OSSERVATE QUESTA MATTINA IN FIG. 1 E 2). Pertanto il grado di pericolo sale in tali aree montane a MARCATO 3 - FORTE 4: previsti probabili distacchi spontanei di molte valanghe di grande dimensione, in diversi casi anche di dimensione molto grande. Previsti probabili distacchi provocati con debole sovraccarico (passaggio singolo sciatore anche in salita con le pelli) su molti pendii ripidi. La neve fresca di fine stagione attirerà molti appassionati sia sulle piste che fuori pista. Pertanto al di fuori delle piste battute e segnalate, in alta quota, dove presente neve fresca si consiglia di evitare le attività escursionistiche e sci-alpinistiche fuori pista. Se necessario, richiesta ottima conoscenza del territorio, elevata esperienza e ottima capacità di valutazione del pericolo su ogni singolo pendio. Per i dettagli e per seguire l'evoluzione giornaliera del pericolo, consultare quotidianamente i bollettini neve e valanghe.
Immagine  news
Immagine  news