Montagne innevate con il logo degli enti che collaborano al Servizio Meteomont
SERVICIO NACIONAL DE PREDICCIÒN NIEVE Y ALUDES italian french german english spagnolo russian
   
Quiénes somos
   Carabinieri
Partners
   Servicio de Meteorología de la Aeronáutica Militar (AM)
   Centro Valanghe di Arabba - Arpa Veneto
   Comando Tropas Alpinas (CTA)
   Arpa Emilia Romagna
   Regione Marche
   Regione Lazio
   Regione Abruzzo
Organización
   Meteomont – Servicio de Carabinieri
Productos
   Síntesis del peligro de aludes
   Boletín meteonivológico
   Datos estaciones manuales
   Datos estaciones automáticas
   Predicciones meteo
   Cartografía de aludes
   Nevadas presentes
   Observaciones de gran altura
   Archivo Histórico
   Perfil de nieve
   Balances meteonivológicos
Las actividades
   La formación del personal
Meteomont Informa
   Guía Boletín Meteomont
   Problemas típicos de aludes
   La Escala del Peligro
   Accidentes en aludes
   Documentación EAWS
   Documentación ISSW
   Consejos útiles
   Archivo de noticias
   Videogallery
   El dodecálogo del esquiador
La montagna in sicurezza
  Estás en Home >> Meteomont Informa >> Archivio News

Il Servizio Meteomont Informa

 

Aprile - 2016


30/04/2016


Pericolo Valanghe: continua l'attività di monitoraggio in alta quota del personale del Corpo forestale dello Stato Centro Settore Lombardia.

Nel comprensorio montano dell'Ortles Cevedale, dopo le recenti precipitazioni nevose, con il permanere di situazioni critiche per il pericolo Valanghe, continua in alta quota l'attività di monitoraggio del personale Esperto e Previsore neve e valanghe del Centro Settore Lombardia che, con il supporto del reparto aereo di Rieti, ha effettuato nuovi rilievi itineranti ed un'attività di addestramento di ricerca in valanga in alta quota.
Immagine  news
Immagine  news


 

26/04/2016


FORTE PERICOLO VALANGHE NEL NORD-EST

Strati di neve fresca umida-bagnata a debole coesione su preesistenti croste da fusione e rigelo e da vento. Il manto nevoso è debolmente consolidato su tutti i pendii. Le nevicate in atto si intensificheranno dal pomeriggio sera a partire dai 1700 mt. al di sotto la neve potrà essere mista a pioggia. Saranno possibili valanghe spontanee dai pendi molto ripidi sia a debole coesione che a lastroni soffici, in tutte le esposizioni. Si potranno provocare distacchi di valanghe anche con debole sovraccarico.
Immagine  news
Immagine  news


 

23/04/2016


MARCATO PERICOLO VALANGHE

Facendo seguito ai recenti incidenti in valanga, si richiama l'attenzione di tutti coloro che frequentano le alte quote ancora innevate, al di fuori delle aree controllate, in merito alla presenza in questo periodo di condizioni di marcata instabilità del manto nevoso. La situazione in atto tipica di pericolo e' quella della primavera inoltrata, con neve bagnata , manto nevoso che si umidifica velocemente nel corso della giornata e fin dalle prime ore della giornata. In questo periodo il sicuro ed il pericoloso sono tra loro molto vicini sia nello spazio che nel tempo. Le uscite vanno iniziate al primissimo mattino e concluse precocemente. Richiesta attenta valutazione temporale e spaziale dei punti più critici. Il grado di pericolo passa da debole 1 nella notte a marcato 3 nelle prime ore calde della mattina. La mancanza di irraggiamento notturno per presenza di nuvole determina aumento del pericolo anche nella notte.
Immagine  news
Immagine  news


 

20/04/2016


II corso 2016 per Esperti Neve e Valanghe del servizio Meteomont del Corpo forestale dello Stato

Prosegue in Veneto, sul ghiacciaio della Marmolada, la seconda settimana di addestramento in quota per gli allievi del II corso 2016 per Esperti Neve e Valanghe del servizio Meteomont del Corpo forestale dello Stato. Uscita sci alpinistica in alta quota e rilievi nivometrici sul ghiacciaio della Marmolada in collaborazione con il personale dell' ARPA Veneto del Centro Valanghe di Arabba.
Immagine  news
Immagine  news


 

10/04/2016


Passo Tonale (BS) - Il servizio METEOMONT al XX Congresso Mondiale dei Soccorritori sulle Piste da Sci (FIPS).

Dal 2 al 9 aprile si è tenuto nel comprensorio del Passo del Tonale- Adamello (BS) il XX Congresso Mondiale dei Soccorritori sulle Piste da Sci (FIPS) http://www.fips2016.it/it/, organizzato quest'anno dalla FISPS ( Federazione Italiana Sicurezza Piste Sci) e avente come titolo "Innovazioni per un'evoluzione del Soccorso Piste". L'evento, a carattere internazionale, ha visto la partecipazione di ben 15 nazioni tra cui Australia, Canada, Cile, Corea del Sud, Finlandia, Francia, Gran Bretagna, Italia, Giappone, Nuova Zelanda, Norvegia, Russia, Stati Uniti , Svezia e Svizzera e oltre 150 delegati che hanno potuto confrontarsi e partecipare a incontri istituzionali, convegni, workshop formativi, iniziative sportive e culturali, seminari, dimostrazioni e lezioni tecniche. Al termine della giornata del 7 aprile il Servizio Meteomont, per la prima volta presente a questo importante evento, ha partecipato alla conferenza con una presentazione dei suoi nuovi prodotti multimediali e del proprio servizio nell'ambito della previsione delle valanghe e del soccorso sulle piste da sci.
Immagine  news
Immagine  news