Montagne innevate con il logo degli enti che collaborano al Servizio Meteomont
SERVICIO NACIONAL DE PREDICCIÒN NIEVE Y ALUDES italian french german english spagnolo russian
   
Quiénes somos
   Carabinieri
Partners
   Servicio de Meteorología de la Aeronáutica Militar (AM)
   Centro Valanghe di Arabba - Arpa Veneto
   Comando Tropas Alpinas (CTA)
   Arpa Emilia Romagna
   Regione Marche
   Regione Lazio
   Regione Abruzzo
Organización
   Meteomont – Servicio de Carabinieri
Productos
   Síntesis del peligro de aludes
   Boletín meteonivológico
   Datos estaciones manuales
   Datos estaciones automáticas
   Predicciones meteo
   Cartografía de aludes
   Nevadas presentes
   Observaciones de gran altura
   Archivo Histórico
   Perfil de nieve
   Balances meteonivológicos
Las actividades
   La formación del personal
Meteomont Informa
   Guía Boletín Meteomont
   Problemas típicos de aludes
   La Escala del Peligro
   Accidentes en aludes
   Documentación EAWS
   Documentación ISSW
   Consejos útiles
   Archivo de noticias
   Videogallery
   El dodecálogo del esquiador
La montagna in sicurezza
  Estás en Home >> Meteomont Informa >> Archivio News

Il Servizio Meteomont Informa

 

Aprile - 2020


30/04/2020


LOMBARDIA- SOTTO-SETTORE ALPI RETICHE - ATTIVITA' VALANGHIVA SPONTANEA PRIMAVERILE.

le condizioni nivometeorologiche registrate in questo fine mese di aprile 2020 hanno favorito la trasformazione del manto nevoso verso condizioni tipicamente primaverili, con neve bagnata a debole coesione in tutto il profilo stratigrafico. Sui versanti a nord del sotto settore delle Alpi Retiche, tali condizioni, hanno favorito l'innesco di una significativa attività valanghiva spontanea dai versanti non ancora scaricati tra i 2300 e 2800 metri con valanghe, principalmente a debole coesione/lastroni di fondo, di piccole ed in alcuni casi medie dimensioni. Foto 1: valanga a lastroni di fondo dal versante nord della Cima Gavia (2991 m.s.l.m.) nel comune di Valfurva (SO) - Foto 2: particolare della zona di accumulo della valanga.
Immagine  news
Immagine  news


 

30/04/2020


RICOGNIZIONE AEREA DELLE PREALPI VENETE E DELLE DOLOMITI

In data odierna il personale Previsore Neve e Valanghe del Servizio Meteomont dell'Arma dei Carabinieri del Settore Veneto, con il supporto del Nucleo Elicotteri Carabinieri di Belluno, ha eseguito il sorvolo dell'area montana di competenza per effettuare una estesa ricognizione della situazione del manto nevoso. Per i sotto settori Prealpi Venete e Dolomiti Meridionali la copertura nevosa è limitata alle più alte quote dei versanti settentrionali e a residue lingue di neve nei versanti meridionali. Per il sotto settore delle Dolomiti Settentrionali il manto nevoso presenta ancora una certa continuità e spessore solo oltre i 2000-2200 metri sui versanti nord (ma inferiore alle medie stagionali), mentre, sui versanti meridionali, lo spessore è decisamente più esiguo e confinato alle quote maggiori. Foto 1 gruppo della Marmolada, foto 2 gruppo del Sella.
Immagine  news
Immagine  news