Montagne innevate con il logo degli enti che collaborano al Servizio Meteomont
SERVICIO NACIONAL DE PREDICCIÒN NIEVE Y ALUDES italian french german english spagnolo russian
   
Quiénes somos
   Carabinieri
Partners
   Servicio de Meteorología de la Aeronáutica Militar (AM)
   Centro Valanghe di Arabba - Arpa Veneto
   Comando Tropas Alpinas (CTA)
   Arpa Emilia Romagna
   Regione Marche
   Regione Lazio
   Regione Abruzzo
Organización
   Meteomont – Servicio de Carabinieri
Productos
   Síntesis del peligro de aludes
   Boletín meteonivológico
   Datos estaciones manuales
   Datos estaciones automáticas
   Predicciones meteo
   Cartografía de aludes
   Nevadas presentes
   Observaciones de gran altura
   Archivo Histórico
   Perfil de nieve
   Balances meteonivológicos
Las actividades
   La formación del personal
Meteomont Informa
   Guía Boletín Meteomont
   Problemas típicos de aludes
   La Escala del Peligro
   Accidentes en aludes
   Documentación EAWS
   Documentación ISSW
   Consejos útiles
   Archivo de noticias
   Videogallery
   El dodecálogo del esquiador
La montagna in sicurezza
  Estás en Home >> Meteomont Informa >> Archivio News

Il Servizio Meteomont Informa

 

Dicembre - 2011


26/12/2011


SICUREZZA IN PISTA - MARCHE ED UMBRIA, AL VIA LA STAGIONE SCIISTICA 2011/2012.

Al fine di proseguire il lavoro già profuso nelle passate stagioni, il C.F.S. anche per questo anno, sarà impegnato attivamente per garantire la sicurezza nelle varie aree sciabili di Marche ed Umbria (per competenza designate) in termini di vigilanza e controllo del territorio, prevenzione degli infortuni sciistici, supporto e partecipazione attiva alle operazioni di soccorso, attuati secondo i principi della "Polizia di Prossimità" per altro fondamento della Legge 363/2003 sulla sicurezza nella pratica degli sport invernali.
Immagine  news
Immagine  news


 

19/12/2011


PRIMA NEVE SULL'APPENNINO CALABRO-LUCANO

Come previsto dal Servizio Meteorologico dell'Aeronautica Militare, la perturbazione in transito sulle regioni meridionali, associate al crollo termico, ha favorito precipitazioni nevose su tutti comprensori dell'Appennino Calabro-Lucano a partire da quota 700/800 metri s.l.m.. Sono previste per le prossime ore ulteriori precipitazioni che potranno assumere carattere nevoso anche a quote collinari.
Immagine  news
Immagine  news


 

17/12/2011


VENTO E NEVE SUI SIBILLINI

Sui Sibillini, il transito di un fronte perturbato ha detrminato nelle ultime 24 ore nevicate anche a quote basse 600-700 mt. s.l.m. associate ad una forte attività eolica in quota con raffiche anche di 140 kph.
Immagine  news
Immagine  news


 

13/12/2011


TORNA LA NEVI SUI SIBILLINI

Nel corso della serata di ieri sui Sibillini si sono verificate nuove nevicate già a partire dai 1100-1200 mt.s.l.m con spessori che hanno raggiunto anche i 10 cm. alle quote più alte.
Immagine  news
Immagine  news


 

13/12/2011


PRIMA NEVE SULL'APPENNINO EMILIANO

La perturbazione in transito sull'Italia ha portato la prima neve sulla catena dell'Appennino Tosco-Emiliano. Le precipitazioni hanno assunto carattere nevoso (nell'ordine di 4-5 cm) a quote superiori ai 1400-1500 mt. s.l.m.
   


 

07/12/2011


PRIMA NEVE SUI SIBILLINI

Sui monti Sibillini, nell'Appennino Umbro-Marchigiano, sporadiche precipitazioni hanno assunto carattere nevoso (nell'ordine di 1-2 cm) a quote superiori ai 1400 mt. s.l.m., la neve si è però sciolta rapidamente a causa del ritorno di condizioni di bel tempo associate anche ad un andamento termico al di sopra delle medie del periodo.
Immagine  news
 


 

06/12/2011


AVVIO ATTIVITA' MONITORAGGIO MANUALE SULL'ARCO ALPINO E PUBBLICAZIONE BOLLETTINO INVERNALE

Da martedì 6 dicembre 2011 è stata riavviata dal Comando Truppe Alpine e dal Corpo forestale dello Stato l'attività quotidiana di monitoraggio manuale meteonivometrico sull'intero arco alpino che garantirà la pubblicazione giornaliera dei bollettini di pericolo neve e valanghe elaborati in collaborazione con il Servizio Meteorologico dell'Aeronautica Militare. L'attività quotidiana di osservazione, rilevamento e segnalazione di fenomeni meteorologici, nivologici e valanghivi che si verificano in montagna sarà garantita da personale qualificato "Osservatore meteonivometrico" dislocato sulle principali località montane dell'arco alpino mentre l'attività di controllo e validazione dei dati sarà supportata da personale "Esperto e Previsore neve e valanghe" presente nei vari Centri Settore Meteomont (n. 7 sulle Alpi - Aosta, Torino, Bormio, Bolzano, Belluno ed Udine) e nelle Sale Operative interregionali di Bolzano e di Roma. I dati, le informazioni ed i bollettini prodotti dal servizio Meteomont saranno consultabili dai cittadini sul sito www.meteomont.org.