Montagne innevate con il logo degli enti che collaborano al Servizio Meteomont
NATIONALER DIENST FÜR SCHNEE UND LAWINENVORHERSAGE italienisch französisch deutsch englisch spagnolo russisch
   
MenuT
Wer wir sind
   Carabinieri
Partners
   Italienischer Wetterdienst (AM)
   Centro Valanghe di Arabba - Arpa Veneto
   Arpa Emilia Romagna
   Alpine Kommandotruppe (CTA)
   Regione Marche
   Regione Lazio
   Regione Abruzzo
Organisationen
   Meteomont - Service des Carabinieri
Service
   Überblick Lawinengefahr
   Schnee - und Lawinenbericht
   Manuelle Wetterwarte
   Automatische Wetterwarten
   Wettervorhersage
   Lawine Karte
   Aktuelle Schneefalle
   Beobachtungen in großer Höhe
   Historisches Archiv
   Schneeprofil
   Rechnungslegungen Wetterbericht
Aktivitäten
   Ausbildung der Mitarbeiter
Meteomontinformiert
   Anleitung Lawinenlagebericht Meteomont
   Typische Lawinenprobleme
   Gefahrenstufen
   Lawinenunfälle
   Dokumentations EAWS
   ISSW-Dokumentation
   Nützliche Tipps
   Nachrichtenarchiv
   Videogallery
   Zwölfeck des Skifahrers
La montagna in sicurezza
  Du bist in Home >> Meteomont Informa >> Archivio News

Il Servizio Meteomont Informa

 

Marzo - 2018


27/03/2018


MONTI SIBILLINI - AVVIO DEL PROGETTO "QUANDO LA NEVE FA SCUOLA"

La Federazione Italiana Sport Invernali ha lanciato una nuova edizione di "Quando la Neve fa Scuola": un progetto rinnovato nelle modalità e nei numeri, che si rivolge agli studenti della scuola secondaria di primo grado di tutto il territorio nazionale, realizzato con il patrocinio del Ministero per lo Sport e del Coni, in collaborazione con il Ministero dell' Istruzione, Università e Ricerca e grazie al supporto delle realtà operanti nel comparto montano e dei Gruppi sportivi militari. Il Servizio Meteomont dell'Arma dei Carabinieri, Centro Settore di Visso, ha partecipato con proprio personale Previsore-Esperto Neve e Valanghe alla giornata organizzata martedì 27 marzo 2018 che ha visto coinvolti gli studenti dell'Istituto Comprensivo Statale G. Leopardi di Sarnano (MC). I ragazzi hanno manifestato particolare interesse per le caratteristiche della neve, per come si verificano le valanghe e soprattutto per l'uso dell'ARTVA per la ricerca dei travolti.
Immagine  news
Immagine  news