Montagne innevate con il logo degli enti che collaborano al Servizio Meteomont
NATIONALER DIENST FÜR SCHNEE UND LAWINENVORHERSAGE italienisch französisch deutsch englisch spagnolo russisch
   
MenuT
Wer wir sind
   Carabinieri
Partners
   Italienischer Wetterdienst (AM)
   Centro Valanghe di Arabba - Arpa Veneto
   Arpa Emilia Romagna
   Alpine Kommandotruppe (CTA)
   Regione Marche
   Regione Lazio
   Regione Abruzzo
Organisationen
   Meteomont - Service des Carabinieri
Service
   Überblick Lawinengefahr
   Schnee - und Lawinenbericht
   Manuelle Wetterwarte
   Automatische Wetterwarten
   Wettervorhersage
   Lawine Karte
   Aktuelle Schneefalle
   Beobachtungen in großer Höhe
   Historisches Archiv
   Schneeprofil
   Rechnungslegungen Wetterbericht
Aktivitäten
   Ausbildung der Mitarbeiter
Meteomontinformiert
   Anleitung Lawinenlagebericht Meteomont
   Typische Lawinenprobleme
   Gefahrenstufen
   Lawinenunfälle
   Dokumentations EAWS
   ISSW-Dokumentation
   Nützliche Tipps
   Nachrichtenarchiv
   Videogallery
   Zwölfeck des Skifahrers
La montagna in sicurezza
  Du bist in Home >> Meteomont Informa >> Archivio News

Il Servizio Meteomont Informa

 

Aprile - 2019


04/04/2019


PERICOLO MARCATO 3 - FORTE 4 SU ARCO ALPINO - SCONSIGLIATE LE USCITE AL DI FUORI DELLE PISTE BATTUTE E SEGNALATE PER LE PROSSIME 72 ORE

Registrate da moderate a localmente forti nevicate su tutto l'arco alpino centro-orientale, specie nelle aree montane del paese a ridosso dei confini con la Svizzera e l'Austria, associate a vento molto forte e di burrasca da sud-est, ancora attualmente in atto. Tale situazione associata a quella prevista (nuove nevicate e vento forte per le prossime ore), determinano una significativa instabilità del manto nevoso specie sui pendii sottovento (VALANGHE PROVOCATE A LASTRONI OSSERVATE QUESTA MATTINA IN FIG. 1 E 2). Pertanto il grado di pericolo sale in tali aree montane a MARCATO 3 - FORTE 4: previsti probabili distacchi spontanei di molte valanghe di grande dimensione, in diversi casi anche di dimensione molto grande. Previsti probabili distacchi provocati con debole sovraccarico (passaggio singolo sciatore anche in salita con le pelli) su molti pendii ripidi. La neve fresca di fine stagione attirerà molti appassionati sia sulle piste che fuori pista. Pertanto al di fuori delle piste battute e segnalate, in alta quota, dove presente neve fresca si consiglia di evitare le attività escursionistiche e sci-alpinistiche fuori pista. Se necessario, richiesta ottima conoscenza del territorio, elevata esperienza e ottima capacità di valutazione del pericolo su ogni singolo pendio. Per i dettagli e per seguire l'evoluzione giornaliera del pericolo, consultare quotidianamente i bollettini neve e valanghe.
Immagine  news
Immagine  news