Montagne innevate con il logo degli enti che collaborano al Servizio Meteomont
NATIONALER DIENST FÜR SCHNEE UND LAWINENVORHERSAGE italienisch französisch deutsch englisch spagnolo russisch
   
MenuT
Wer wir sind
   Carabinieri
Partners
   Italienischer Wetterdienst (AM)
   Centro Valanghe di Arabba - Arpa Veneto
   Arpa Emilia Romagna
   Alpine Kommandotruppe (CTA)
   Regione Marche
   Regione Lazio
   Regione Abruzzo
Organisationen
   Meteomont - Service des Carabinieri
Service
   Überblick Lawinengefahr
   Schnee - und Lawinenbericht
   Manuelle Wetterwarte
   Automatische Wetterwarten
   Wettervorhersage
   Lawine Karte
   Aktuelle Schneefalle
   Beobachtungen in großer Höhe
   Historisches Archiv
   Schneeprofil
   Rechnungslegungen Wetterbericht
Aktivitäten
   Ausbildung der Mitarbeiter
Meteomontinformiert
   Anleitung Lawinenlagebericht Meteomont
   Typische Lawinenprobleme
   Gefahrenstufen
   Lawinenunfälle
   Dokumentations EAWS
   ISSW-Dokumentation
   Nützliche Tipps
   Nachrichtenarchiv
   Videogallery
   Zwölfeck des Skifahrers
La montagna in sicurezza
  Du bist in Home >> Meteomont Informa >> Archivio News

Il Servizio Meteomont Informa

 

Dicembre - 2011


26/12/2011


SICUREZZA IN PISTA - MARCHE ED UMBRIA, AL VIA LA STAGIONE SCIISTICA 2011/2012.

Al fine di proseguire il lavoro già profuso nelle passate stagioni, il C.F.S. anche per questo anno, sarà impegnato attivamente per garantire la sicurezza nelle varie aree sciabili di Marche ed Umbria (per competenza designate) in termini di vigilanza e controllo del territorio, prevenzione degli infortuni sciistici, supporto e partecipazione attiva alle operazioni di soccorso, attuati secondo i principi della "Polizia di Prossimità" per altro fondamento della Legge 363/2003 sulla sicurezza nella pratica degli sport invernali.
Immagine  news
Immagine  news


 

19/12/2011


PRIMA NEVE SULL'APPENNINO CALABRO-LUCANO

Come previsto dal Servizio Meteorologico dell'Aeronautica Militare, la perturbazione in transito sulle regioni meridionali, associate al crollo termico, ha favorito precipitazioni nevose su tutti comprensori dell'Appennino Calabro-Lucano a partire da quota 700/800 metri s.l.m.. Sono previste per le prossime ore ulteriori precipitazioni che potranno assumere carattere nevoso anche a quote collinari.
Immagine  news
Immagine  news


 

17/12/2011


VENTO E NEVE SUI SIBILLINI

Sui Sibillini, il transito di un fronte perturbato ha detrminato nelle ultime 24 ore nevicate anche a quote basse 600-700 mt. s.l.m. associate ad una forte attività eolica in quota con raffiche anche di 140 kph.
Immagine  news
Immagine  news


 

13/12/2011


TORNA LA NEVI SUI SIBILLINI

Nel corso della serata di ieri sui Sibillini si sono verificate nuove nevicate già a partire dai 1100-1200 mt.s.l.m con spessori che hanno raggiunto anche i 10 cm. alle quote più alte.
Immagine  news
Immagine  news


 

13/12/2011


PRIMA NEVE SULL'APPENNINO EMILIANO

La perturbazione in transito sull'Italia ha portato la prima neve sulla catena dell'Appennino Tosco-Emiliano. Le precipitazioni hanno assunto carattere nevoso (nell'ordine di 4-5 cm) a quote superiori ai 1400-1500 mt. s.l.m.
   


 

07/12/2011


PRIMA NEVE SUI SIBILLINI

Sui monti Sibillini, nell'Appennino Umbro-Marchigiano, sporadiche precipitazioni hanno assunto carattere nevoso (nell'ordine di 1-2 cm) a quote superiori ai 1400 mt. s.l.m., la neve si è però sciolta rapidamente a causa del ritorno di condizioni di bel tempo associate anche ad un andamento termico al di sopra delle medie del periodo.
Immagine  news
 


 

06/12/2011


AVVIO ATTIVITA' MONITORAGGIO MANUALE SULL'ARCO ALPINO E PUBBLICAZIONE BOLLETTINO INVERNALE

Da martedì 6 dicembre 2011 è stata riavviata dal Comando Truppe Alpine e dal Corpo forestale dello Stato l'attività quotidiana di monitoraggio manuale meteonivometrico sull'intero arco alpino che garantirà la pubblicazione giornaliera dei bollettini di pericolo neve e valanghe elaborati in collaborazione con il Servizio Meteorologico dell'Aeronautica Militare. L'attività quotidiana di osservazione, rilevamento e segnalazione di fenomeni meteorologici, nivologici e valanghivi che si verificano in montagna sarà garantita da personale qualificato "Osservatore meteonivometrico" dislocato sulle principali località montane dell'arco alpino mentre l'attività di controllo e validazione dei dati sarà supportata da personale "Esperto e Previsore neve e valanghe" presente nei vari Centri Settore Meteomont (n. 7 sulle Alpi - Aosta, Torino, Bormio, Bolzano, Belluno ed Udine) e nelle Sale Operative interregionali di Bolzano e di Roma. I dati, le informazioni ed i bollettini prodotti dal servizio Meteomont saranno consultabili dai cittadini sul sito www.meteomont.org.