Montagne innevate con il logo degli enti che collaborano al Servizio Meteomont
SNOW AND AVALANCHE FORECAST NATIONAL SERVICE
italian french german english spagnolo russian
   
About us
   Carabinieri
Partners
   Meteo service AM (AM)
   Centro Valanghe di Arabba - Arpa Veneto
   Alpine Command Troops (CTA)
   Arpa Emilia Romagna
   Regione Marche
   Regione Lazio
   Regione Abruzzo
Organization
   Meteomont Service Carabinieri
Products
   Avalanche danger Synthesis
   Weather and Snow bulletin
   Manual weather stations data
   Automatic weather stations data
   Weather forecast
   Mapping of Avalanches
   Current snowfall
   High altitude observations
   Historical Archive
   Snow profile
   Snow and weather Reports
   Snow maps
Activities
   First Aid and Surveillance Service on the slopes
Meteomont Informs
   Meteomont Bulletin Guide
   European Avalanche DangerScale
   Useful Information for off-piste activities
   Dodecalogue rules for skier
La montagna in sicurezza
  sei in Home > Prodotti > Bollettino meteonivologico

Come leggere il bollettino meteonivologico


  Il bollettino Meteomont, emesso giornalmente, interessa 11 settori montani di competenza del Comando Truppe Alpine (Cdo TA) e del Corpo Forestale dello Stato (CFS).
I settori montani sono :
  [1] Alpi Cozie, Graie, Liguri, Marittime, Pennine, Lepontine (Cdo TA)
  [2] Val Veny, La Thuile, Valpelline, Val di Saint Barthélemy (Cdo TA)
  [3] Alpi Retiche, Venoste e Breonie, Gruppo Adamello e Brenta (CFS)
  [4] Alpi Venoste-Passirie, Monti Sarentini, Gruppo Ortles-Cevedale, Gruppo Brenta-Adamello, Dolomiti sud-occidentali, Giudicarie-Bondone-Baldo (Cdo TA)
  [5] Alpi Breonie, Alpi Aurine-Pusteresi, Dolomiti Nord-Orientali, Dolomiti Nord-Occidentali, Dolomiti Meridionali (Cdo TA)
  [6] Prealpi Venete, Dolomiti Nord-Orientali, Dolomiti Sud-Orientali (Cdo TA)
  [7] Alpi e Prealpi Giulie e Carniche (Cdo TA)
  [8] Appennino Settentrionale Tirrenico (CFS)
  [9] Appennino Emiliano (CFS)
  [10] Grandi Massicci Appenninici e Appennino Abruzzese (CFS)
  [11] Appennino Calabro-Lucano (CFS)
  [12] Etna - Monti Nebrodie Madonie (CFS)
  [13] Appennino Umbro - Marchigiano (CFS)
 
 

Come è articolato il bollettino Meteomont


Il bollettino Meteomont è strutturato in cinque sezioni :

SEZIONE PREVISIONI

La sezione illustra graficamente la previsione sul pericolo valanghe (utilizzando il simbolismo della Scala Europea del pericolo) e sulla tendenza (in aumento, in diminuzione o stazionario) e la previsione meteorologica delle temperature massime/minime nonchè la direzione del vento.

SEZIONE CONDIZIONI DEL TEMPO

La sezione riporta un insieme di informazioni meteorologiche relative al settore montano (situazione generale, previsione per le successive 24 ore, velocità e direzione del vento a 1.000, 2.000 e 3.000 metri, temperatura percepita ecc.).

SEZIONE VALUTAZIONE DEL MANTO NEVOSO

Riporta informazioni sulle condizioni del manto nevoso.

SEZIONE GRADO E TENDENZA DEL PERICOLO

Riporta la valutazione relativa al pericolo di caduta valanghe e la sua tendenza per le 24h. successive.

AVVERTENZE

Fornisce indicazioni e consigli in relazione al grado di pericolo rilevato.
  il bollettino nivo-meteorologico
 
 

La simbologia grafica utilizzata


Nella componente grafica del bollettino sono utilizzati alcuni simboli che voglio trasmettere con immediatezza l'informazione meteorologica e nivologica, vediamo quali sono :
  Simbologia utilizzata nella previsione sul pericolo di valanghe per esprimere il grado di pericolo secondo la Scala Europea (può assumere un valore compreso 1 e 5)
  L'icona viene utilizzata nella previsione sul pericolo di valanghe per indicare la tendenza del pericolo (può quindi essere in diminuzione, come nell'esempio, in aumento oppure stazionario)

  Per illustrare graficamente la previsione meteorologica viene utilizzato un simbolismo intuitivo e semplice, ciascuna icona rappresenta uno stato meteorologico preciso (i simboli sono Sereno, Poco nuvoloso, Variabile, Molto nuvoloso, Pioggia, Temporali e Neve).
  La previsione meteorologica fornisce anche indicazioni sull'andamento delle temperature minime e massime, potremo quindi avere la informazioni se la temperatura è in aumento, in diminuzione oppure è stazionaria.
 

Il simbolo esprime la direzione del vento (nell'esempio direzione Sud).